HopLine

Jump over the fence

COS’È Google My Business? PERCHÈ questo servizio online dovrebbe essere UTILE ai BIRRIFICI artigianali?

Google My business è una funzionalità offerta da Google che permette di creare una scheda “tecnica”, facile e intuitiva, per ogni attività di business online e offline. Perché dovrebbe essere utile ai birrifici del territorio italiano?

Storicamente in Italia si produce la birra soprattutto per accompagnarla al consumo della pizza. Nonostante la mancanza di una tradizione consolidata, la produzione dei microbirrifici italiani presenta nel complesso una creatività e varietà notevolissima. Si producono birre artigianali ispirate ai più diversi stili internazionali, e anche create con ingredienti e aromatizzazioni più o meno inusuali come farro, frutta e castagne, ma anche mirra, zenzero e fagioli. Inoltre, in diverse realtà l'esperienza derivata dalla vinificazione è stata messa a frutto anche per la produzione della birra.

 

Considerando sia l’ultimo periodo, sia l’esplosione delle piattaforme e-commerce, la ricerca di informazioni e l’acquisto di birra online sono azioni sempre più comuni per il pubblico. Questo cambiamento nelle modalità di consumo e acquisto, se è vero che ha destabilizzato i produttori e gli imprenditori in un primo momento, è anche vero che favorisce molto la conoscenza del pubblico di riferimento: gli utenti, quando ricercano informazioni e acquistano online lasciano tracce del loro passaggio, fornendo dati preziosi e utilissimi a chi opera dietro le quinte delle realtà aziendali, nel nostro caso nel settore birrario online ma anche offline.

 

Utilizzare in modo attento, costante e strategico Internet e le piattaforme e gli strumenti che mette a disposizione (social network, piattaforme e-commerce, strumenti di google…) significa essere trovati dai clienti e, quindi, favorire una loro conversione, che si parli dell’acquisto di una bottiglia di birra o della ricerca di indicazioni tramite Google Maps per raggiungere fisicamente il birrificio.

 

Quindi, qual è la modalità vincente per far trovare online il proprio birrificio? Come favorire la ricerca ai clienti potenziali? Come creare un’esperienza online al target che sia semplice e veloce? 

 

Il mondo online mette a disposizione moltissime opportunità di crescita e implementazione; tra le più importanti troviamo, ovviamente, la creazione di un sito web ottimizzato per comparire nei risultati di ricerca, e l’inserimento dell’attività tra le schede di Google My Business

 

Queste due operazioni sono conditio sine qua non: entrambe sono efficaci a proprio modo, ma non sufficienti al successo senza una strategia online integrata e basata sui dati.

 

Ma siccome da qualche parte bisogna pur partire, andiamo ad analizzare più nel dettaglio come sfruttare al meglio la scheda Google My Business!

 

Google My Business è uno strumento gratuito offerto e messo a disposizione direttamente da Google, che permette di ottenere visibilità sullo stesso motore di ricerca e su Google Maps. Inoltre, permette di analizzare chi sono i clienti, di mettersi in contatto con loro e di pubblicare aggiornamenti riguardanti il birrificio e le birre prodotte. 

 

Google My Business: come creare un profilo

Per creare un account My Business è sufficiente disporre di un indirizzo gmail: avere un account di posta elettronica Google comporta poter usufruire di vari tools, tra cui Google Meet, Google Drive, Google Foto…e anche Google My Business. Una volta effettuato l’accesso all’area di interesse si potrà creare un profilo e fornire con varie informazioni: nome, foto, descrizioni, orario di apertura, posizione geografica…

La cosa più interessante per i birrifici artigianali riguarda la possibilità di creare le schede prodotto dove è possibile inserire tutte le informazioni che si vogliono riguardo l’etichetta.

Per poter ottenere la certificazione e quindi comparire come attività verificata sul motore di ricerca, Google avrà bisogno di validare l’attività in questione e lo farà inviando una cartolina, contenente un codice segreto, tramite posta; una volta ricevuto, la registrazione sarà completata. 

 

Google My Business: come usarlo

Una delle prime operazioni da fare è completare la scheda con tutte le informazioni di base che potrebbero interessare o essere utili ai clienti.

 

Le funzioni più importanti offerte dallo strumento e che devono essere sfruttate al meglio il birrificio sono:

  • Post: permettono di creare un contatto diretto con il pubblico, di dare informazioni più specifiche su prodotti, novità, eventi, offerte.
  • Informazioni: si possono inserire e modificare le informazioni della propria attività, come gli orari di apertura, numeri di telefono, il sito web, la posizione geografica…
  • Statistiche: sezione che permette di analizzare il comportamento degli utenti sulla scheda.
  • Messaggi: funzione che rende possibile rispondere a domande, condividere informazioni e contattare i clienti in modo rapido e gratuito.
  • Foto: è possibile l’aggiunta di foto, video, immagine di copertina da parte del proprietario dell’attività ma anche di visionare le foto che sono state caricate dai clienti (sempre inerenti all’attività).
  • Prodotti: sezione dedicata all’aggiunta o rimozione dei prodotti offerti dalla propria attività.
  • Servizi: permette l’inserimento di servizi offerti dalla propria attività.

 

Google My Business: recensioni

Ad oggi, chiunque prima di acquistare un prodotto o di richiedere un servizio richiede un consiglio ad amici, parenti, esperti, figure di riferimento del mondo online e offline per sapere se completare l’azione di acquisto o meno. Le recensioni del tuo birrificio, della tua etichetta o, nello specifico, di una birra sono fondamentali per la tua credibilità non solo su Google ma in generale sul mercato di riferimento.

 

Le possibilità offerte da questo servizio però sono anche altre:

  • È possibile invitare i clienti a lasciare recensioni positive
  • Si può rispondere alle recensioni
  • Si possono segnalare le recensioni non appropriate

 

Attenzione! Solo le attività verificate su Google My Business posso rispondere alle recensioni!

 

Google My Business: collegamento ad altri strumenti

I social network fanno ormai parte della nostra quotidianità e saranno sempre più pervasivi e utili. Per questo motivo è possibile collegare Facebook a Google My Business. L’operazione consente la visualizzazione delle recensioni di Facebook sulla scheda della propria attività. 

 

Attenzione! Google inserisce questo dato solo se la pagina Facebook è abbastanza grande e con abbastanza recensioni. 

 

Google Maps: una scheda My Business correttamente configurata e verificata ti permette di essere visibile nelle ricerche su Google Maps. È importante collegare tutti gli strumenti possibili favorendo la navigazione e l’interazione degli utenti, così, in questo caso, da poter offrire loro la possibilità di raggiungerti in maniera semplice e veloce.

 

Google Ads: è uno strumento di Google che permette di creare pubblicità e annunci all'interno delle pagine del motore di ricerca. In questo modo le campagne pubblicitarie dell’azienda raggiungeranno un pubblico sempre più vasto.

 

Tutte queste sezioni dovranno essere completate nel modo più efficace possibile, favorendo così la fruizione dell’utente. Più attenta sarà la cura dei dettagli, più avrà visibilità il birrificio e quindi risulterà nei primi risultati nelle ricerche di Google. 

 

Ci sono molti dettagli da valutare nel creare la presenza online della tua cantina vitivinicola, anche partendo dalla creazione della scheda Google My Business… non è mai facile come sembra! Ma non preoccuparti, contattaci per approfondire con noi l’argomento: realizzeremo insieme la tua pagina Google My Business completa di tutte le informazioni e funzionale per i tuoi clienti!

 

https://www.hopline.shop/it#

 

 

Altri articoli